Che cosa significa essere "cattolico"?

Forse, come tanti altri cristiani, tu ti consideri un "cattolico" con la "c" minuscola, nel senso che sei un membro della comunità universale (cattolica), invisible dei seguaci di Cristo, ma non un "Cattolico" con la "C" maiuscola, nel senso che sei un membro formale della Chiesa Cattolica Romana.

In un certo senso, é vero che se sei un credente in Gesù, battezzato, ecco che già sei un membro del Corpo di Cristo, e lo spirito Santo certamente può lavorare attraverso te e la tua comunità alla diffusione dell'opera del Vangelo. Come insegna la Chiesa:

"Coloro che oggi nascono in comunità sorte da tali scissioni « e sono istruiti nella fede di Cristo e perciò sono a ragione insigniti del nome di cristiani e dai figli della Chiesa cattolica sono giustamente riconosciuti come fratelli nel Signore." (CCC 818)

"Inoltre, « parecchi elementi di santificazione e di verità » si trovano fuori dei confini visibili della Chiesa cattolica, come la Parola di Dio scritta, la vita della grazia, la fede, la speranza e la carità, e altri doni interiori dello Spirito Santo ed elementi visibili ». Lo Spirito di Cristo si serve di queste Chiese e comunità ecclesiali come di strumenti di salvezza, la cui forza deriva dalla pienezza di grazia e di verità che Cristo ha dato alla Chiesa cattolica. Tutti questi beni provengono da Cristo e a lui conducono e « spingono verso l'unità cattolica'" (CCC 819)

Comunque, l'Unica Chiesa che Cristo ha effettivamente fondato è la Chiesa Cattolica, unita e governata dal successore di Pietro, il papa. Solo in essa possiamo trovare "la pienezza dei mezzi di salvezza":

SanPietro

"L'unica Chiesa di Cristo... » è quella « che il Salvatore nostro, dopo la sua risurrezione, diede da pascere a Pietro, affidandone a lui e agli altri Apostoli la diffusione e la guida. Questa Chiesa, in questo mondo costituita e organizzata come una società, sussiste ["subsistit in"] nella Chiesa cattolica, governata dal Successore di Pietro e dai Vescovi in comunione con lui ». Il decreto sull'ecumenismo del Concilio Vaticano II esplicita: « Solo per mezzo della cattolica Chiesa di Cristo, che è lo strumento generale della salvezza, si può ottenere tutta la pienezza dei mezzi di salvezza. In realtà al solo collegio apostolico con a capo Pietro crediamo che il Signore ha affidato tutti i beni della Nuova Alleanza, per costituire l'unico corpo di Cristo sulla terra, al quale bisogna che siano pienamente incorporati tutti quelli che già in qualche modo appartengono al popolo di Dio." (CCC 816)

Come vedremo di seguito, rimanendo al di fuori della Chiesa Cattolica tu necessariamente rimani in una comunione imperfetta e parziale con la Chiesa del Messia, e ti perdi molte delle tante benedizioni che Dio desidera donarti:

"Con coloro che, battezzati, sono sì insigniti del nome cristiano, ma non professano la fede integrale o non conservano l'unità della comunione sotto il Successore di Pietro, la Chiesa sa di essere per più ragioni unita. Quelli infatti che credono in Cristo e hanno ricevuto debitamente il Battesimo sono costituiti in una certa comunione, sebbene imperfetta, con la Chiesa cattolica." (CCC 838)

Esaminiamo ora alcune delle benedizioni che Dio desidera darti attraverso la Sua Chiesa. [Per uno studio approfondito sulla "pienezza dei mezzi di salvezza" e su "tutte le benedizioni della Nuova Alleanza" offerte dalla Chiesa, vedi il Corso online di Cattolici per Israele]